Variazioni sul fascio 2.0

"Squadra d'azione" di Sironi: fascisti armati su un camion.

Quarto post della serie Faccia a faccia col complottista: agili guide su come riconoscere, affrontare e mandare a quel paese i complottisti, quando possibile.

Voglio qui riprendere il tema del fascista 2.0, che ho già trattato. Vi chiederete perché. È presto detto: i fasci 2.0 sono forse meno numerosi di sciachimisti e antivaccinisti, ma sono altrettanto logorroici, se non di più. Inoltre è molto facile trovarne uno in agguato nei posti e nei personaggi più impensati. E, come se non bastasse, i fasci 2.0 vi tendono l’imboscata rigorosamente nei momenti in cui volete rilassarvi. Hanno una specie di radar che glielo dice: il radar della rottura di scatole, modello a valvole termoioniche.

Questa volta il fascio 2.0 mi servirà per esemplificare la tecnica argomentativa preferita dal complottista quando ve lo trovate davanti, faccia a faccia, di persona, a distanza di cazzotto. Ricordate: il fascio 2.0 è il vero complottista italiano, autarchico e spartano. Diffidate delle imitazioni e dei prodotti stranieri.

 

A bere del whisky al Roxy Bar…

Facciamo finta, come dicono i fanciulletti quando fra loro inventano novello gioco, che siete in un locale con vari amici. Si beve e si parla della settimana appena trascorsa: notizie, persone, lavoro (per chi lo ha). Ed è proprio il tema del lavoro a risvegliare il webfascista dal suo torpore: “Eh, un tempo un laureato non rimaneva senza lavoro. Se c’era Mussolini, adesso, lui un posto ve lo trovava.”

Cosa fare di fronte a un simile disturbo del rapporto con la realtà? Avete tre opzioni.

  1. Sorridere e far notare che la cameriera ha un bel culetto. Il fascio 2.0 in questi casi aziona il pilota automatico della virilità straripante e si occuperò solo del posteriore della cameriera per un paio d’ore. Passerà la serata dicendo “Scommettiamo che vado da lei e torno qui col suo numero di cell? Scommettiamo?” rimanendo però saldamente incollato alla sedia. Sempre meglio quella sparata da vanitoso impotente che ore e ore di vaccate naziste assortite.
  2. Far notare che, quando c’era lui, i laureati trovavano sempre lavoro, sì, ma solo perché erano in numero inferiore rispetto alla richiesta del mercato del lavoro.
  3. Ridere dell’idiozia.

Voi, che siete spericolati come pochi, aprite la busta nr 3 e dite: “Sì, a Birkenau un posto ce lo trovava di sicuro.”

Avete fatto un errore che può costarvi la vita, siatene coscienti. Perché il fascio 2.0 ora vi si attaccherà come una cozza, per il vostro bene, s’intende. Vuole spiegarvi dove sbagliate, vuole mostrarvi quello che non vedete, voi comunisti e servi del sistema. Segue un elenco casuale dei primi argomenti che vi infliggerà.

  • A Birkenau non saremmo finiti noi altri, perché ci mandavano solo elementi socialmente pericolosi.
  • Poiché zio Adolf non è riuscito a sterminare tutti gli ebrei, oggi le cose vanno male, perché quelli sono di nuovo al governo e lucrano grazie al signoraggio.”
  • Perché se gli stati (seguimi bene) nazionalizzano le Banche centrali, allora stampare moneta non crea più debito e si esce dalla crisi” [parole testuali del brillante economista.]
  • “Perché ci sono 30, 40 persone al massimo, che governano il mondo e vi fanno credere che c’è la democrazia” [sempre parole testuali, questa volta del politologo insigne.]
  • Alla provocazione di uno dei presenti, che cita come organizzazione dei 30-40 padroni del globo la Mafia ebraica talmudica rothschildiana, il nostro risponde: “Precisamente.”

 

Calunniate, calunniate, qualcosa resterà. Ipse dixit.

Non serve altro, la tecnica argomentativa favorita dal complottista è evidente. Si tratta di un ibrido fra la scrittura automatica surrealista, il tema con variazioni e l’accumulazione casuale di boiate, in ottemperanza al principio della montagna di letame. Per lui è facile erigere un trinceramento di cretinate: le cretinate sono a buon mercato e sono sempre in saldo. Affrontare la situazione comporta per voi un difficile lavoro di assedio e demolizione dell’escrementizio fortino: e l’attrezzatura d’assedio non è mai in sconto. Sono da voi richiesti argomenti razionali, dati complessi, teorie e riferimenti bibliografici da accademico: tutta roba che il vostro complottista in ogni caso non ascolterà. “Quando guarderai i link che ti manderò vedrai che sarai d’accordo con me” vi dirà, seriamente convinto della cretinata che ha detto. Si trova tutto su internet: prima legge del decalogo del complottista.

Ma vediamo intanto come si chiude la questione. Nel corso del monologo il vostro fascista, grazie all’innata capacità di saltare di palo in frasca, riesce a toccare anche altri argomenti, compresi quelli che seguono.

  • Lo sbarco degli Alleati in Sicilia fu un successo solo perché la Mafia tradì il regime e ordinò ai soldati italiani di non combattere, altrimenti gli Italiani con il loro coraggio avrebbero respinto l’invasione.
  • In Germania, ma qui i giornali non ve lo diranno, è stato istituito un reddito di cittadinanza: “Sì, è un reddito di cittadinanza, non è un sussidio. Quello che qui non vogliono fare perché lo chiede Grillo: un reddito di cittadinanza per tutti i cittadini europei.”

A questo punto, se siete fortunati, qualcuno intorno a voi, ammorbato da tale forma di colera che attacca le corde vocali, interverrà in vostro soccorso. Mettiamo che sia lo spiritosone di prima, che chiederà al fascio: “E questa dove l’hai letta, su Informare per Resistere?”

Gli altri rideranno e una risata seppellirà la logorrea complottara. Ma questa è la migliore delle ipotesi. E se nessuno ridesse? Non avete con voi la scacciacani? Allora voi e l’umorista sarete circondati, vi converrà arrendervi: se inizieranno a parlarvi dei massoni Bilderberg, nemmeno un esercito di cameriere in pantaloni aderenti potrà trarvi in salvo.

***

Nel prossimo post: nascita e imprese dello sciachimista, supereroe contro le Forze del Male.

Annunci

3 pensieri su “Variazioni sul fascio 2.0

  1. Opto per le cameriere nude. Non depilate. Quelle sono sempre gradite da tutti e certamente motivo di discussione. Lo dice l'uomo, lo conferma il complottista, lo abiura la madre di entrambi,

    Mi piace

  2. Pingback: Faccia a faccia col complottista (3) Una scia chimica di sospetti | frottole

lasciate la vostra opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...