Bergoglio: ebreo e frammassone

Il fascio 2.0 è sempre in agguato: vede gli Ebrei nel lavandino, l’uomo sospettoso, e vi sommerge con la sua demenza. Nella sua paranoia analfabeta non risparmia niente e nessuno, perché lui sa che gli Ebrei sono dappertutto e dietro ogni abominio: dentro la banca che gli rifiuta il mutuo, dentro l’orologio che si rifiuta di ticchettare (all’occorrenza si fanno piccolissimi), fra le sorelle della morettina che rifiuta di dargliela, plagiata da quelle semitiche megere.
I papi, e i santi uomini di Chiesa in generale, si attirano facilmente gli strali indignati e gli insulti, lo sappiamo. Anche da destra, chi l’avrebbe mai detto.

Papa Ratzinger era un nazista delle SS, un uomo insensibile, un mostro assetato di sangue – queste le cose più gentili che ho sentito dire di lui. Dai cattolici. E se il suo predecessore era praticamente un untouchable perché era buono e simpatico (al massimo qualche spaccaballe de sinistra gli rimproverava l’amicizia accordata ai cattolicissimi dittatori sudamericani), il nuovo papa in carica non ha niente da invidiare al povero Benny 16.

(Piuttosto, è un po’ che non vedo Benny 16 in giro. Di sicuro se ne sta comodo a casuccia ad ascoltare musica classica, leggere, scrivere e godersi la meritata pensione di professore di teologia dogmatica.)

Appena eletto, tempo trenta secondi, il nostro era già nell’occhio del ciclone. Mezza sinistra cosiddetta radicale, si scoprì allora, era espertissima di storia argentina e aveva letto l’intera produzione di Horacio Verbitsky. Io nemmeno sapevo chi fosse e ancora oggi mi fottesega di chi sia, ma sta di fatto che tutti avevano in casa l’opera omnia del Verbitsky, a sentir loro.

La cosa si esaurì presto. Papa Francesco, astuto come una faina, non prestava il fianco al tiro isterico e non sparava vaccate fasciste come quelli si aspettavano. Così, offesi, quelli se ne andarono a casa portandosi via la palla. E con ciò lasciarono libero il campo per le panzane dei complottisti di destra.

Qui nell’illustrazione ne abbiamo un pregevole esempio, tratto da una pagina di Facebook che è un omaggio accorato al deficit cognitivo grave. Pope Francis compare in abiti vescovili; la didascalia dice: gesuita e socio onorario del Rotary, dove chissà che combina. Riporto il testo per intero, fra parentesi metto i “sic”del redattore, inevitabili quando si analizza la produzione letteraria dei fasci 2.0.

La Chiesa, da più di 50 anni fa, non può camminare nella volontà di Dio, ma è stato (sic) aggredito dai nemici del Vangelo, che sono gli ebrei: “Per quanto riguarda il Vangelo, essi sono nemici, per vostro vantaggio” (Rm 11, 28). Se gli ebrei non credono nel Messia, gli ebrei stanno attaccando l’opera del Messia, che è la Chiesa cattolica.
Come l’attacco? (sic, again) Con il peccato, auto-giustizia: bugia occultamento . Gli ebrei sono stati introdotti nella Chiesa fedele come sacerdoti e vescovi. Gli ebrei che fingono una conversione al cristianesimo, finta un cambiamento (sic, e siamo a tre) nei riti esterni, ma che intendono conquistare all’interno della (sic, quattro in sole nove righe!) chiesa e raggiungere il centro di Colei che è il Papato, per distruggerla.

Il Bergoglio vi ha fregati tutti: parola di chi finta un cambiamento nei riti esterni. Proprio vero, queste pagine complottiste si leggono sempre con profitto.

Purtroppo devo lamentare una lacuna che mi ha lasciato l’amaro in bocca. Non c’erano in allegato i consueti e sconfinati elenchi di atrocità compiute in nome di Dio in due millenni e fruscia di attività dell’azienda, elenchi molto amati in questi contesti. Fra i reati citati manca sempre e solo l’abigeato. Sinceramente non capisco questa disattenzione dei complottisti per le problematiche del mondo agro-pastorale.

Annunci

8 pensieri su “Bergoglio: ebreo e frammassone

  1. Niente, l'account google continua a non funzionare.

    Comunque ti invio il commento che non sono riuscito ad inviare con l'account:
    Come non hanno commesso l'abigeato? E la domenica delle palme? Non crederai mica che l'asino usato per l'ingresso a Gerusalemme l'avessero comprato!

    Mi piace

  2. Gli ebrei sono i proprietari di praticamente quasi tutte le banche e questo è un fatto che tutti sanno, è un dato oggettivo e indipendentemente da come la si pensi a riguardo e quindi dire che “gli Ebrei sono dappertutto e dietro ogni abominio: dentro la banca che gli rifiuta il mutuo,” è proprio da dilettanti.
    Datti all’ippica che è meglio…

    Mi piace

    • Ho letto di meglio solo quando mi capitò fra le mani una copia di “la menzogna di Auschwitz” di Thies Christophersen, stesso stile argomentativo: “è così perché è risaputo che non è vero il contrario”. Risaputo a chi? a chi crede in queste baggianate antisemite.

      Vai con gli dei.

      Mi piace

lasciate la vostra opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...