Il sesto comandamento e il ddl Cirinnà

volantino-demenziale

Questo bel volantino arriverebbe dal Movimento con Cristo per la Vita, sezione di Treviso.

Trattasi del locale proclama di coscrizione per andare a Roma a strapparsi i capelli contro il disegno di legge Cirinnà. Diamogli una lettura, via. Sono sicuro che non ce ne pentiremo.

Si parte con una data. Purtroppo non si legge bene, purtroppo ho la vista corta, però mi pare che sia 2 giugno 1987. “La madonna ai SACERDOTI” – niente meno! Una comunicazione miracolosa, quindi. Datata 2 di giugno del 1987 (fa fede il timbro postale).

La Madonna quindi scrive ai sacerdoti “Suoi figli PREDILETTI”. Non mi aspettavo che la Madonna facesse figli e figliastri… La Madonna il 2 di giugno del 1987 non era proprio di buonumore. Parole dure, parole durissime:

“Gli atti impuri contro natura sono PECCATI CHE GRIDANO VENDETTA AL COSPETTO DI DIO. (catechismo della chiesa cattolica).” Immagino che fra parentesi ci sia una nota dei redattori, o forse è un riferimento bibliografico preciso che la Madonna ha voluto inserire per evitare equivoci riguardanti le fonti? Perché è possibile anche la seconda ipotesi, come vedremo più avanti. Ma andiamo con ordine

“Questi peccati attirano su di noi e sulle nostre nazioni le fiamme della GIUSTIZIA DI DIO.” Non c’è giorno, infatti, che una città non finisca ridotta in cenere da una pioggia di fuoco e zolfo. Anzi, se ne vede più d’una ridotta in cenere, ma mai per intervento divino, ché in queste cose preferiamo sempre fare da noi senza dare incomodo al Principale. Mi sembra anche giusto così, bisogna dimostrarsi autonomi e poi Dio ha tante cose a cui pensare: c’è là fuori un intero universo di buchi neri supermassicci e quasar che richiede di essere regolato dall’Orologiaio.

Adesso arriviamo al punto più ispirato: “E’ (sic) giunto il tempo di proclamare a tutti, con coraggio, che il SESTO COMANDAMENTO dato da Dio a Mose’ (sic):
“NON COMMETTERE ATTI IMPURI”, ha ancora tutto il suo valore e deve essere osservato anche da questa generazione corrotta e pervertita.”

La celeste Signora era proprio inferocita quel giorno. Insomma, comportatevi bene e non fate piangere Gesù, altrimenti ci cala lo zolfo bollente sulle capocce. Però… non sembra anche a voi che qualcosa non calzi? A parte il misterioso personaggio di Mose’, forse identificabile con il biblico Mosè, a darmi pensiero è la cosa del comandamento. Vero è che io sono solo un sovietico ateo e degenerato, per di più appartenente a questa generazione corrotta e pervertita, però non ricordo alcun comandamento che ingiunga di non commettere atti impuri.

Nella Bibbia che ho a casa (Edizioni Paoline, bellissima, illustrata, che fu di mia nonna buonanima) risulta che il sesto comandamento è “non ucciderai”, sia nel decalogo dell’Esodo sia in quello del Deuteronomio (meglio ribadire i concetti importanti, anche se forse era il caso di ribadirli un po’ di più).

Adesso però si spiega il riferimento fra parentesi: Catechismo della Chiesa Cattolica è appunto la fonte; la Madonna non voleva equivoci, infatti. In effetti parla di Mosé (pardon: Mose’) ma riprendendo il comandamento dalla formulazione del Catechismo, numerata un po’ diversamente. Al sesto posto c’è “non commettere atti impuri”, che sostituisce il biblico “non commetterai adulterio”. Niente zozzerie o finiamo inceneriti tutti quanti siamo, sempre per ribadire il concetto.

***

Bene, esposto il testo e chiarito l’equivoco, rimane un ultimo interrogativo: ma questa sfilza di baggianate da dove viene? Perché, va bene tutto, ma sinceramente non ce la vedo la Madonna che tiene un comizio megafondando in trimetro giambico controriformista.

Ho controllato le apparizioni del 2 giugno 1987. Ce ne fu una, ma la Madonna apparsa in quel luogo – vi apparve poi per anni – non si occupava del ddl Cirinnà e non si rivolgeva ai preti. Anche la Madonna di Medjugorje è da scagionare. Quel giorno chiedeva aiuto ai fedeli per riportare il mondo verso la fede in Dio:

“Figli cari! Venite a me e diffondete la luce di Dio dappertutto […]”

Chiediamo aiuto al pubblico da casa, ovvero a Google. Inserite una frase a caso tratta dal volantino e scoprirete che, a parte chi parla del volantino, c’è una sola fonte che riporta tutto il testo e pure di più. Si tratta del blog “Maria giglio della Trinità”: Domini sacrarium, nobile triclinium et complementum ss. trinitatis! (Bel nome, forse un po’ lungo, ma suggestivo, eh). Il volantino riprende una parte del post Terribile vizio, pubblicato l’8 di giugno del 2013.

Magari l’estensore del volantino è il blogger autore del post e si autocita. Ma se non lo è, lo avverto: non rubare (i contenuti degli altri), comandamento settimo del Catechismo della Chiesa Cattolica; altrimenti fai piangere Gesù. O credi che Gesù pianga soltanto per gli atti impuri?

PS E magari evita di attribuire alla Madonna delle frasi che non ha detto. Ti ricordo che Gesù non si limita sempre a piangere e alla sua mamma vuole molto bene. Quando a uno gli cerchi la mamma, poi quello è autorizzato a prenderti a cazzotti. Autorizzato dal Papa.

Advertisements

83 pensieri su “Il sesto comandamento e il ddl Cirinnà

  1. Ma come scetticaccio destinato alle fiamme dell’inferno, osi dubitare dei messaggi della Madonna? (Una volta ho conosciuto una che diceva di vedere la Madonna…la gente non poteva vedere lei)

    Mi piace

  2. Manca un grande classico, in questo spreco di carta e di libertà di parola: l’espressione “uomini sessuali”, un’ignoranza che mi ha sempre fatto ridere perché sono un’anima semplic :)=
    A me questa monnezza non arriva mai, sei proprio un fortunello! In compenso, se provo a leggere un libro o un fumetto seduto su una panchina, qualsiasi passante pensa che io stia cercando qualcuno che mi converta o che voglia fare quattro chiacchiere. Facciamo a cambio?

    Liked by 2 people

lasciate la vostra opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...