Quando Facebook ti rimuove un post

Testo di rimozione dei contenuti da parte di Facebook.

Non ho mai scritto molto su questo blog; nell’ultimo anno solare anche meno. Mi sono stufato. Tanto è inutile. Come un po’ tutto per altro. Questa volta l’occasione è però troppo ghiotta per non allestire un post.

Stamane, ore 08.42 sul mio orologio, accedendo a LibroFaccia ho trovato il cortese avviso che trovate in apertura. Continua a leggere

Enver Hoxha protegge questo blog

Il dittatore albanese Enver Hoxha.

Da oggi, 2 aprile dell’Anno Domini 2014, frottole ha il suo santo patrono.

Ma andiamo con ordine. Era il primo di aprile, giorno di scherzi e bufale, bufale che dall’indomani vengono prese rigorosamente per vere e distribuite con larghezza dai siti complottisti. Alessandro C., patron di oBBroBBrio, mi faceva notare una chicca su uno dei siti complottisti che prediligo, quello del Centro Culturale San Giorgio.

Mi dice Alessandro C.: “mi chiedevo se posso mettere anch’io il mio blog sotto la protezione del sacro cuore di gesù cristo”. Sì, nella loro modestia, i compagni del Centro Culturale San Giorgio dicono di essersi rivolti direttamente al principale.

Ammetto di esserci rimasto male. Diamine, questi hanno il divino protettore e io non ho neanche la domestica. Però ho poi riconsiderato quella questione: il Messia li avrà veramente autorizzati a dire che lui li protegge? Non per pensare male, ché si fa peccato, ma gradirei che venisse esibito un regolare contratto con la firma di Dio e del notaio. Ma lasciamo stare. Vuoi vedere che uno può andare in giro dicendo che chicchessia lo difende? Continua a leggere

Preghiera per l’anno nuovo: il blogging nel 2014

Cartolina di buon capodanno stampata in Unione Sovietica, con un albero di natale e il Cremlino.

Caro Babbo Natale, quest’anno che è passato sono stato molto buono e umile. Se non fossi tanto modesto quanto buono, oserei dire che sono stato di un’umiltà straordinaria. Nonostante ciò, tu (dico proprio a te, Babbo Natale), non mi hai portato nessuno dei doni che ti avevo chiesto.

Non ho visto il lavoro ben pagato e di tutto riposo che molto desideravo. Non ho visto nemmeno la fidanzata nuova, che doveva essere bella, istruita, spiritosa, zoccola e pure un po’ ciecata, così da farsi andare bene uno come me. Sei un infame, non ti scriverò mai più.

Ora che le ho cantate al vecchio cialtrone posso passare alle cose serie. È il primo giorno dell’anno. L’Anno Domini 2013 è finito, gratzias a Deus. Come ogni anno nuovo è d’uopo che si inizi con un post sull’argomento del blogging. Lo fanno tutti i blogger che ne sanno, quelli che scrivono le liste numerate: i dieci sauropodi con la coda più lunga, le dieci attrici tedesche di cinema porno con i diplomi post-laurea più prestigiosi. Continua a leggere

10 consigli per migliorare il tuo blog

Il presidente Meow, il gatto maoista.

Dal Libretto Rosso del presidente Mao, condensato di saggezza rivoluzionaria, questi dieci consigli che vi aiuteranno a rendere i vostri blog una barriera contro l’imperialismo. Seguite le massime del presidente Mao, il Grande Timoniere, la cui lungimirante sagacia sconfiggerà le tigri di carta della rete.

Ogni operaio, soldato e contadino può trovare il Libretto Rosso del presidente Mao in tutte le edicole, biblioteche e librerie della Repubblica Popolare. Seguite l’esempio dal presidente Mao: studiate come il presidente Mao, vincete come il presidente Mao. Tutti leggono con profitto il Libretto Rosso del presidente Mao.

Ho scelto per voi queste 10 massime del presidente Mao che vi aiuteranno ad affinare la vostra coscienza di blogger rivoluzionari. Studiate, annotate e meditate continuamente il Libretto Rosso. Solo la conoscenza del Libretto Rosso del presidente Mao può fare di voi dei blogger inappuntabili. Solo così potrete diventare delle perfette guardie rosse e contribuire alla sconfitta del blogging borghese e reazionario. Continua a leggere

Gli argomenti della blogosfera in Italia: ecco i dati

Un omino stilizzato schiaccia un enorme tasto con la scritta BLOG.

Le menzogne, diceva il signor Gladstone, si dividono in piccole bugie, grandi bugie e statistiche. Ecco qui alcuni dati statistici inventati da me medesimo, ma che importanti personalità delle scienze sociali hanno definito alquanto plausibili.

Qualche giorno fa un articolo del Corriere della Sera – ancora stanziato in via Solferino, contro ogni aspettativa – confermava, numeri alla mano, le conclusioni alle quali ero giunto con il mio post sul trattamento dei CV. Il 63,9 percento delle aziende italiane gestisce l’assunzione del personale tramite il classico dei classici: la raccomandazione. Poiché mi è andata così bene ho deciso di alzare il tiro. Questa volta inserisco le statistiche direttamente nel post. Argomento: gli argomenti della blogosfera italiota. Continua a leggere

Quali social network per i blogger?

Petrolini dice "Voglio il blog più bello e più superbo che pria!"

Un post della serie delle istruzioni per l’uso, il tipo di post più diffuso dell’orbe terracqueo 2.0. Perché il web, è inutile girarci intorno, è solo un gigantesco indice – organizzato da Google alla meno peggio – di manuali di istruzioni. Vi serve sapere cosa dovete fare se il vostro gatto è diventato lungo tre metri e somiglia a quella bestia che c’è nei libri di animali… ecco, proprio non vi viene in mente il nome, cosa si fa? lo cercate con Google. Si chiama tigre dai denti a sciabola. Ora potete chiedere a Google cosa fare quando si ha una tigre dai denti a sciabola in casa.

Questo era per fare un esempio. Il post di oggi riguarda un argomento che sta molto a cuore ai bloggatori, eletta schiera: usare i social network per diffondere i post del proprio blog, attrarre lettori e follower, diventare ricchi e famosi in poche semplici mosse. Continua a leggere

Guadagna con il tuo blog!

Guadagnare soldi con il blog: la scritta blog e un sacco di dollari!

Hai mai pensato di guadagnare tramite il tuo blog? Sì che ci hai pensato! Per forza! Se hai un blog, ci hai pensato. E tutti hanno un blog oggigiorno. Se non ci hai pensato, vuol dire che hai un blog da bimbaminkia: scritte viola su fondo rosa, “pErKè Il BoNo DeLla TeRzA c Nn Mi VuOle?!!!!”, musini di Hello Kitty, e stelle animate sbarluccicanti che causano le convulsioni. In qualunque altro, caso ci avrai pensato. Continua a leggere