Quel che resta dell’estate

Infradito abbandonataDopo cinque (5, controllate) mesi di assenza, il vostro torna su queste frequenze. E, vista la data, non può che donarvi un post sulle vacanze estive, trascorse – as usual – a Santa Teresa di Gallura, nel nord dell’isola, fra belle cameriere e dottoroni insigni.

Santa Teresa, che è una santa molto miracolosa, ci ha donato 11 giorni di mare, ciondolamento nei pub e pasta con la bottarga, ma per trattar del ben ch’i’ vi trovai, dirò de l’altre cose ch’i’ v’ho scorte: Continua a leggere

Un piatto estivo: la ricetta dello stracotto

Una bella cuoca bionda e sorridente.

Con questo vecchio post apro la rubrica cucina con Alo: diventate cuochi provetti mentre – legittimamente – vi insulto. La bella cuoca che ci accompagnerà in questa avventura, la dolce Ganza, che sorride dalla foto, servirà a consolarvi e ad attirare i mandrilli. Vi avverto, prima o poi arriverà la ricetta che vedrà Ganza in bikini. State sintonizzati!

In questa rovente giornata di luglio, mentre il vostro se ne sta felice e contento al bar Fiori Chiari a sorseggiare un’Ichnusa gelata, voi siete di sicuro afflitti dalle mille vostre faccende quotidiane e – lassi! – faticate sotto il sole dell’estate per far ingranare la seconda marcia all’economia nazionale: chi zappando i campi riarsi, chi facendo turpe mercimonio della sua presunta verginità, chi insegnando ciò che non conosce, chi facendolo. Continua a leggere